email facebook twitter google+ linkedin pinterest
LAC Lugano Arte e Cultura

La Stagione Opera e Balletto 2019 del Teatro Grande di Brescia si apre con L'heure espagnole e Gianni Schicchi, per la regia di Carmelo Rifici.

25.9.2019

La Stagione Opera e Balletto 2019 del Teatro Grande di Brescia si apre con uno speciale dittico composto dal tradizionale titolo pucciniano accostato a un’opera mai rappresentata sul palco bresciano. I titoli che inaugurano la Stagione sono L'heure espagnole e Gianni Schicchi, due capolavori del repertorio melodrammatico comico del Novecento in scena venerdì 27 settembre alle ore 20.30, con replica domenica 29 settembre alle ore 15.30.

La messa in scena, interamente allestita al Teatro Grande, vede la regia di Carmelo Rifici, storico assistente di Luca Ronconi a cui è succeduto nel 2015 alla direzione della Scuola di Teatro del Piccolo Teatro di Milano e direttore artistico di LuganoInScena dal 2014.

La direzione d’orchestra è affidata al Maestro Sergio Alapont, uno dei direttori di spicco della sua generazione.

Maurice Ravel compone la commedia musicale L'heure espagnole nel 1907: un racconto d’amore e tradimenti, una farsa dai tratti ironici e satirici. Quella di Ravel è una particolare visione dell’amore e del tempo, narrata con una sensualità dilagante. L’opera è considerata una delle piccole gemme del teatro musicale e per la prima volta sarà rappresentata sul palcoscenico del Grande.
Gianni Schicchi è un’opera comica in un atto su libretto di Giovacchino Forzano, la cui prima rappresentazione risale al 1918. La vicenda si basa su un episodio del Canto XXX dell’Inferno dove Dante ha collocato i falsari di persona.

Al debutto bresciano seguirà la tournée nei Teatri del Circuito OperaLombardia: Teatro Fraschini di Pavia il 4 e 6 ottobre 2019, Teatro Sociale di Como 10 e 12 gennaio 2020 e Teatro Ponchielli di Cremona 17 e 19 gennaio 2020.