email facebook twitter google+ linkedin pinterest
LAC Lugano Arte e Cultura

Con il titolo "Il Politico é osceno" è andato in stampa il secondo numero dei QUADERNI DEL FIT 2017, progetto editoriale del FIT Festival in collaborazione con LuganoInScena.

23.5.2018

Questa seconda edizione (realizzata in occasione del festival 2017) si interroga sulla dimensione politica nelle arti sceniche contemporanee.

Un osservatorio critico e personalità provenienti da diversi ambiti si interrogano su drammaturgie politiche, gli spazi dell’altrove, su performance e arte politica. 
Nello specifico, in questa seconda edizione troviamo i contributi di: 
- Filosofia, arti figurative, pedagogia: Bruno Milone, Gabi Scardi, Simona Gonella, Lorenzo Mango, Rosella Menna, Bruno Milone, Gabi Scardi, Nicola Setari.
- I critici: Maddalena Giovannelli, Renato Palazzi, Francesca Serrazanetti.

Da quest’anno si è scelto di operare una diffusione capillare e di far sì che I Quaderni possano essere letti e scaricati sul sito del FIT Festival.
QUI potrete scaricare Quaderni del FIT 2017
Chi vorrà una copia del libretto in cartaceo potrà farne richiesta
via e-mail: info@fitfestival.ch.Verrà recapito al solo costo della spedizione.

Quaderni del FIT
I quaderni del FIT nascono in occasione della venticinquesima edizione del Festival Internazionale del Teatro e della Scena Contemporanea (2016) come spazio di riflessione e condivisione di sguardi. Un tavolo di confronto tra artisti, operatori e critici e allo stesso tempo uno strumento per tornare a ragionare di teatro e sul teatro, da un duplice punto di vista: quello delle prospettive critico/teoriche e quello delle diverse prassi della scena. Ogni volume della collana mette a fuoco, anno per anno, professionalità e ambiti che costituiscono il variegato mosaico delle arti performative.